Se andassi a chiedere alle persone per strada: "Cosa sono i diritti umani?" potresti ricevere diverse risposte. Potrebbero persino dirti che non sanno di averne...

I DIRITTI UMANI SONO I DIRITTI CHE HAI SEMPLICEMENTE PERCHÈ SEI UMANO!

Molto tempo fa, i diritti umani non esistevano per tutti. Dopo è nata l'idea che le persone dovrebbero avere certe libertà. All'inizio, solo le persone ricche beneficiavano di nuovi diritti.
Gli uomini comuni e le donne non avevano nessun diritto e nessuna protezione contro le ingiustizie e gli abusi. Nei secoli, l'idea che ognuno dovrebbe avere dei diritti divenne più accettata. Ma non fino alla seconda guerra mondiale, la più terribile guerra della storia, che ha portato le nazioni a creare un documento che include i diritti umani.
Questo documento è chiamato Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.


La maggior parte delle persone è per lo più inconsapevole della Dichiarazione dei Diritti Umani e dei trenta diritti in essa contenuti. Di conseguenza, c’è una grande differenza tra l’espressione delle mete della Dichiarazione e la loro realizzazione... La sfida sta nel colmare l’enorme abisso tra l’ideale dei diritti umani universali e la realtà di diffuse violazioni degli stessi.

Conoscere e diffondere i Diritti Umani è qualcosa che dobbiamo a noi stessi e al nostro senso di responsabilità come cittadini del mondo. Nella sola presa di coscienza dei diritti inalienabili di ogni essere umano, si innesca una forza molto grande che potenzia l’atteggiamento nella determinazione di ciascuno nel rispettarsi e farsi rispettare. 
Attiviamoci quindi per conoscerli e diffonderli nella società, nelle scuole e in ogni dove affinché ciascuno ne prenda coscienza e li faccia valere difendendo anche quelli degli altri.

dal prossimo 1° novembre, ogni giorno per 30 giorni, pubblicheremo un articolo su ciascun diritto umano. vi saranno brevi video e citazioni di umanitari che hanno promosso i diritti umani con il loro lavoro, coraggiosamente, per ciò in cui credevano.

Inoltre, ogni articolo sarà accompagnato da una riflessione del Prof. Antonio Papisca, direttore della Cattedra UNESCO "Diritti umani, democrazia e pace" presso il Centro interdipartimentale sui diritti della persona e dei popoli dell'Università di Padova. Gli articoli sono stati commentati in occasione del 60° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, in collaborazione ad un Appello della Tavola della pace ai direttori dei TG della RAI.

ulteriori risorse (clicca e si aprirà una nuova pagina):

il 24 ottobre 1945 entra in vigore lo Statuto delle Nazioni Unite
il 24 ottobre 2005 muore Rosa Louise Parks, attivista statunitense afroamericana, figura simbolo del movimento per i diritti civili in America. È famosa per aver rifiutato nel 1955 di cedere il posto dell'autobus ad un bianco, dando così origine al boicottaggio degli autobus di Montgomery.
il 24 ottobre 2011 rinnoviamo il nostro impegno a costruire un mondo di pace!

"Dove iniziano, dopo tutto, i diritti umani universali? In piccoli luoghi, vicino a casa, così vicini e così piccoli che non si possono vedere su nessuna cartina del mondo. Tuttavia si tratta del mondo dela singola persona, il vicinato in cui vive, la scuola o l'università che frequenta, la fabbrica, ditta o ufficio in cui lavora. Questi sono i luoghi in cui ogni uomo, donna e bambino cerca giustizia, opportunità e dignità eguali, senza discriminazione. A meno che questi diritti non abbiano un significato lì, essi avranno poco significato altrove." Eleanor Roosevelt

Grazie per aver letto il nostro articolo, se ti è piaciuto condividilo!