Preparare prodotti semplici e salutari per proteggere e nutrire la pelle esposta al sole, di Giulia Sama

Se per prendere il sole scegliete di affidarvi alle ricette “della nonna”, dovete fare molta attenzione: non tutto quello che è naturale è anche sano, e alcuni “intrugli” fatti in casa possono essere decisamente pericolosi.
In primo luogo durante l’esposizione al sole non bisogna usare prodotti che contengono oli essenziali di agrumi come arancio, limone, mandarino e in particolare quello di bergamotto perché sono foto sensibilizzanti. Alcune piante particolarmente rischiose sono la ruta, il fico e il prezzemolo, che non vanno mai usate in ricette per cosmetici solari. Anche il succo di limone va evitato, così come la birra.
Un altro punto importantissimo è la conservabilità: l’olio solare fatto in casa, privo di conservanti, va tenuto in un contenitore ermetico di vetro scurissimo o meglio opaco, e non va lasciato a lungo al sole o aperto. Questo per evitare contaminazioni, ma anche per proteggere i grassi dall’ossidazione: un olio solare, per quanto “naturale”, se irrancidisce invece di proteggere la pelle potrebbe irritarla e innescare una reazione a catena di formazione di radicali liberi.
La regola è: mai usare l’olio solare fatto in casa dell’anno prima!

Olio solare abbronzante

Ingredienti per 500ml di olio solare
- 500 ml (2 tazze circa) di olio di sesamo spremuto a freddo           
- 2 cucchiai di curcuma in polvere
- 1 cucchiaio di mallo di noce in polvere

Olio di Sesamo

Olio di Sesamo
Il Nutrimento
€ 5.55
Olio di Sesamo
Olio di Sesamo
spremitura a freddo
La Saponaria
€ 6
Sesamo - Olio Vegetale
Olio di Sesamo
spremitura a freddo
di semi bio
L'aromateca
€ 9

Versate l’olio in un barattolo con coperchio ermetico e mescolatevi la curcuma e il mallo di noce. Chiudete e lasciate a macerare per una settimana, agitando il barattolo una volta al giorno. Travasate l’olio in una bottiglia di vetro scuro, avendo cura di non smuovere la polvere che si sarà depositata sul fondo del barattolo, e tappate la bottiglia.

Si usa come un comune olio solare, stendendolo sulla pelle in piccola quantità prima di esporsi al sole. Per renderlo ancora più emolliente e per non lasciare la pelle unta va applicato sulla pelle bagnata.

L’olio di sesamo contiene un filtro solare naturale mediamente protettivo, sufficiente per le pelli scure o già leggermente abbronzate. Inoltre è ricco di grassi benefici e sostanze nutrienti e restitutive. La curcuma aumenta l’effetto protettivo ed è ricchissima di curcumina antiossidante che evita l’irrancidimento dell’olio. Il mallo di noce fornisce un’ulteriore protezione contro le radiazioni solari e dona alla pelle una leggerissima sfumatura ambrata già prima che ci si abbronzi “sul serio”. Essendo un olio vegetale è sempre bene usarlo negli orari consigliati per l’abbronzatura, sapendo che può donarci un’abbronzatura da urlo, ma anche, col tempo, rovinare la pelle.


Gel doposole ai semi di lino

Ingredienti per circa 250 ml di gel
- 250 millilitri di acqua
- 1 cucchiaio colmo di semi di lino
- 1 cucchiaio di oleolito di iperico
- 1 cucchiaio di oleolito di calendula
- 15 gocce di olio essenziale di finocchio                                                
Semi di Lino
Semi di Lino
Probios Alimenti
€ 2.35 


         

La sera mettete a bagno i semi di lino nell’acqua, coperti. Il giorno dopo mettete al fuoco i semi con la loro acqua, portate a ebollizione, abbassate il fuoco e fate cuocere per cinque minuti. Spegnete, coprite e lasciate intiepidire. Aggiungete l’olio e frullate il tutto alla massima velocità per un paio di minuti. Aggiungete l’olio essenziale e frullate ancora. Filtrate il composto passandolo attraverso una garza e spremendo bene il residuo. Versate in una vaschetta per fare i cubetti di ghiaccio, coprite con della pellicola per alimenti e mettete nel congelatore. Quando i cubetti sono solidi chiudeteli in un sacchetto di plastica. Si conserva nel congelatore per 5 o 6 mesi. Se non volete congelare il gel, potete conservarlo per 3 o 4 giorni in frigorifero, in un barattolo chiuso.

Fate scongelare un cubetto, quindi applicate il gel ancora freddo sulla pelle massaggiando delicatamente. Lenitivo e rinfrescante, si applica alla sera, dopo la doccia o il bagno.

Impacco rinfrescante al cetriolo

Ingredienti per una applicazione:
uno o più cetrioli

Sbucciare il cetriolo, frullare la polpa
e filtrarla attraverso un colino fitto,
raccogliendo il succo in una terrina.

Applicare con un bel massaggio su tutto.
Immergete un pezzo di ovatta nel succo,
appoggiatela sulla zona da trattare
e lasciate agire per una decina di minuti,
quindi sciacquate con acqua fredda
e asciugate tamponando delicatamente,
senza strofinare.

Si usa per gli occhi gonfi e arrossati,
per la pelle irritata dal vento e dallo smog,>
per rinfrescare la pelle dopo l'esposizione.
Il cetriolo è nota per il suo effetto
delicatamente astringente e lenitivo.
L’impacco si può ripetere anche più volte
al giorno, secondo le necessità.
                         
Lozione rinfrescante all’aloe vera

Ingredienti
- ½ tazza di gel di aloe vera bio
- 1 cucchiaio di infuso di camomilla
- 1 cucchiaio di vitamine E (tocoferolo)
- 2 gocce di olio essenziale di menta

Mescolare gel di aloe vera e camomilla. 
Scaldare dolcemente a bagnomaria, 
senza portare a ebollizione per un minuto. 
Raffreddare completamente. 
Aggiungere gli altri ingredienti. 
Versare in una bottiglia pulita
con un coperchio a chiusura ermetica. 

Applicare con un bel massaggio
su tutto il corpo o nelle zone desiderate.

Gel di Aloe Biologico
Gel di Aloe Bio
La Saponaria
€ 4.6



Grazie per aver letto il nostro articolo, se ti è piaciuto condividilo!