Migliaia di persone hanno fatto rimbalzare sul web l’appuntamento «Disobbedienza civile per proteggere i nostri semi tradizionali», che di fatto propone lo scambio di semi dal 2 al 16 ottobre, dichiarato illegale dall’Ue.
Per fortuna, lo scambio libero dei semi avviene già ovunque: uno dei paesi in cui è più diffuso resta la Grecia.

Una sentenza del 12 luglio della Corte di giustizia Ue ha infatti confermato il divieto di commercializzare le sementi delle varietà tradizionali e diversificate che non sono iscritte nel catalogo ufficiale europeo. «Fin dal 1998 è in vigore una direttiva della Comunità europea che riserva la commercializzazione e lo scambio di sementi alle ditte sementiere, le note multinazionali, vietandolo agli agricoltori – scrivono on line i promotori della protesta planetaria – Ciò che i contadini hanno fatto per millenni è diventato così, di colpo, un delitto. Con questa sentenza sono messe fuorilegge anche le associazioni di volontari impegnati nel recupero delle varietà antiche e tradizionali». Per questo, l’anniversario della nascita di Gandhi (2 ottobre), ha spiegato Vandana Shiva nei giorni scorsi, è un’ottima occasione per proporre azioni di disobbedienza civile contro le leggi ingiuste sulla libertà di commerciare i semi.

Grazie a http://comune-info.net/ per averci suggerito il titolo dell'articolo





È possibile registrarsi al sito Seedfreedom.it QUI e inserire i dettagli delle iniziative organizzate. Il calendario ufficiale delle due settimane di azione è invece QUI. I promotori dell’evento in Italia hanno anche messo a disposizione una miniguida in italiano QUI.

Di seguito proponiamo una serie di video e documentari per approfondire. Per essere parte attiva di questo momento, oltre a condividere questi video o magari organizzarne la proiezione, sono tante le azioni possibili: aderisci e promuovi eventi con il GAS, oppure cogli quest'occasione per conoscere quello più vicino a te; organizza una pasto sociale con i prodotti dell'orto o a km0 provenienti da aziende o comunità agricole che salvano e utilizzano semi biologici non coperti da brevetto e non OGM: questo per educare direttamente a comprendere lo stretto legame tra Semi, Alimentazione e Salute; prendi un impegno ad acquistare cibi freschi e locali, biologici, non OGM, non da semi coperti da brevetti presso i mercatini agricoli e le aziende agricole locali; prendi un impegno a coltivare il tuo cibo biologico, non OGM, non da semi coperti da brevetti e incoraggia altre persone a fare lo stesso; organizzate un laboratorio/conferenza, un Corteo, una Marcia, un Raduno di fronte agli uffici delle Multinazionali dei Semi, Uffici del Brevetto, Uffici Governativi o Locali: questo per creare consapevolezza del legame tra la Libertà dei Semi e la Libertà del Cibo; dai vita ad una banca dei semi o semplicemente scambia i semi con qualche amico ed invitarlo a fare altrettanto; ancora, firma la Dichiarazione per la libertà dei semi.

E se vuoi far sentire ancor più forte la tua voce:
• scrivi lettere e organizzati petizioni alle/presso le Istituzioni Locali, le Comunità Locali per renderli consapevoli dell’importanza della Libertà per il futuro delle loro genti e dell’ambiente;
• invia una petizione al consiglio regionale o parlamento per cancellare le leggi che violano la Libertà dei Semi; scrivi agli Uffici che praticano i Brevetti sui Semi perché smettano di farlo;
• scrivi all’Organizzazione Mondiale del Commercio insistendo perché riveda la material dell’Accordo sui Diritto di Proprietà Intellettuale riguardanti il Commercio (TRIPS), art. 23.3b che obbliga a brevettare le forme di vita. Pretendi la cancellazione della possibilità di porre brevetti sui Semi!
• Scrivi al Presidente degli Stati Uniti d’America Barak Obama perché smetta di strumentalizzare la Casa Bianca come mezzo per fare bullismo sul resto del mondo a sostegno della Monsanto, distruggendo in questo modo le possibilità dei vari paesi alla propria Sovranità Alimentare a causa degli OGM e dei brevetti sui Semi.

http://www.navdanyainternational.it/
http://occupytheseeditalia.blogspot.it/
https://www.facebook.com/events/436131536428020/






Video e documentari per approfondire





  • Un viaggio tra Europa e Africa attraverso le pratiche di resistenza agroecologica, in disobbedienza alle leggi che attraverso brevetti e diritti vietano la conservazione, lo scambio e il riutilizzo dei semi tradizionali. durata: 28 minuti


    "Economie Sacre" ripercorre la storia del denaro dalle antiche economie al capitalismo moderno, rivelando come il sistema monetario ha contribuito alla alienazione, alla competizione, e alla scarsità e alla povertà della crescita infinita.
    Oggi, queste tendenze hanno raggiunto il loro estremo, ma sulla scia del loro crollo, possiamo trovare grande opportunità di transizione verso un modo di essere più connesso, ecologico e sostenibile. durata: 12 minuti


    "L'ultimo contadino" esplora le drammatiche conseguenze del neoliberismo e della globalizzazione sulla vita dei piccoli contadini nel mondo seguendo lo svolgersi della giornata di Baldomera in Guatemala, Agi in Indonesia e Aloise in Burkina Faso...
    Per info clicca QUI. durata: 1h.30m


    Il documentario analizza la questione degli OGM e dei brevetti sulle sementi geneticamente modificate e sui fertilizzanti chimici prodotti dalla multinazionale americana, che attualmente possiede il 90% degli OGM presenti nel mondo . Non solo: grazie alle testimonianze degli agricoltori e agli autorevoli interventi di esperti come Vandana Shiva, il film mostra l'innumerevole serie di cause che coinvolgono la Monsanto, già condannata per negligenza, frode, attentato a persone e cose, disastro ecologico e sanitario e utilizzo di false prove. Per acquistare il DVD clicca QUI


    Unitevi al Movimento Globale per la Libertà dei Semi nell'evento delle
    Due Settimane di Azione dal 2 al 16 Ottobre 2012. Tutte le info QUI


    Un'intervista in esclusiva per Terra Nuova a Vandana Shiva, una donna straordinaria che si batte attivamente per la salvaguardia della biodiversità naturale e alimentare. Leggi QUI



    2 minuti tratti dal documentario Geni fuori controllo con gli interventi di Vandana Shiva, fisica e attivista indiana, e Andrew Kimbrell, funzionario e ambientalista.
    Per acquistare il DVD clicca QUI


    Un altro estratto del documentario Geni fuori controllo. I coltivatori dell'India centrale dimostrano davanti agli uffici delle industrie agrochimiche, tra loro è presente anche Vandana Shiva. Per acquistare il DVD cliccaQUI


    Un altro estratto del documentario Geni fuori controllo.
    Il controllo dei semi quali conseguenze avrà sulla genetica?
    Per acquistare il DVD clicca QUI


    La storia del seme è diventato una storia di perdite, di controllo, di dipendenza e di debito. È una storia scritta da coloro che vogliono ottenere profitto dal nostro sistema alimentare, non importa quale sia il vero costo. È tempo di cambiare la storia...
    Per info clicca QUI. durata: 30 minuti.


Grazie per aver letto il nostro articolo, se ti è piaciuto condividilo!