• indaghiamo il passato. PresaDiretta: Acqua Rubata

    PresaDiretta - Acqua rubata, 7 febbraio 2010
    la denuncia di Agrigento e di alcuni paesi della provincia che hanno già un gestore privato, la Girgenti Acque SpA
    ecco cosa dice una delle signore intervistate, mamma di tre bambini: "è veramente un bene prezioso, è veramente oro per noi l'acqua"; e un semplice operaio chiede "poveri si, ma sporchi perché?" - il costo dell'acqua è aumentato, la qualità dell'acqua è peggiorata… la soluzione? comprare acqua minerale in bottiglia…

    nel comune di Sciacca un signore in età avanzata descrive così la gestione dell'acqua dal comune "era una cosa meravigliosa; l'acqua non mancava mai". il sindaco di Palma di Montechiaro, come tanti altri sindaci della provincia che inizialmente erano stati a favore della gestione privata, adesso vuole tornare alla gestione pubblica "nel nome della efficienza, della economicità che non sono garantite dalla gestione privata, e se si vuole anche nel nome dell'universalità del diritto".

    il comune di Biella, in Piemonte, gestisce la propria acqua, acqua di sorgente (beati loro!). gli abitanti, attraverso il consorzio delle acque libere, si sono organizzati molto bene e sono felici. cosa ne pensano della gestione privata? "chi vuole fare quello vuole speculare". alla provincia di Biella, l'assessore all'ambiente del PdL, Fausto Governato Greggio, si esprime a favore dell'acqua pubblica, proprio mentre il suo partito stava cercando di far passare il decreto per la privatizzazione della gestione dell'acqua: "io preferirei che questo bene pubblico venisse gestito solo dal pubblico e non dal privato, perché se viene gestito dal privato è chiaro che diventa business. il privato deve guadagnare… secondo me non passa (rif. al decreto). vuol dire distruggere questo bene prezioso. vuol dire impoverire le tasche dei cittadini."

    Come sappiamo il decreto è stato convertito in legge con un voto di fiducia…

                                                                                                                                                     
    la battaglia (è proprio il caso di chiamarla così) contro la privatizzazione dell'acqua è cominciata tanto tempo fa. io vivo a Roma, l'acqua non mi è mai mancata, la città è piena di fontane e fontanelle e la bolletta ha costi, per così dire, sostenibili. non voglio discutere sul costo dell'acqua, ma se qualcuno si domanda perché pagare un bene pubblico, allora dovrebbe domandarsi anche chi è che ne decide il valore…

    io ho la libertà di scegliere se comprare acqua in bottiglia o bere acqua del rubinetto, ma se i costi di questo bene dovessero aumentare il diritto all'acqua non verrebbe più rispettato perché chi può la comprerà e chi non può ne resterà privo

    l'acqua è un elemento VITALE e 
    il suo accesso va garantito universalmente!

         approfondimenti:
         • l'acqua non è SOLO acqua Masaru Emoto
         • Rapporti su casi di studio della privatizzazione
            del servizio idrico in Italia (in lingua inglese):

         informazioni sul referendum 2011:

    altri articoli attinenti al referendumindaghiamo il passato. Report: Acqua alla gola 

    PER UNA CORRETTA VISUALIZZAZIONE DEL BLOG SI CONSIGLIA DI UTILIZZARE MOZILLA FIREFOX http://www.mozilla-europe.org/it/

  • 0 commenti: